Venezia: curiosità e informazioni utili sul carnevale - IAWA

Venezia: curiosità e informazioni utili sul carnevale

Venezia è legata al carnevale, ne è l’essenza stessa, è un evento che affascina ed attrae moltissimi curiosi soprattutto per via delle sue maschere.

Ogni anno la città attira una folla di turisti che vengono da ogni dove per ammirare lo splendore del carnevale veneziano.

Venezia: curiosità e informazioni utili sul carnevale - IAWA

Storia del carnevale di Venezia

Di questo carnevale si trovano citazioni nel Doge Vitale Falier del 1094, documentazione molto importante per ricostruirne l’origine.

Si suppone in merito che fosse una festività concessa al popolo, dalla Serenissima, per dispensare uno sprazzo di divertimento (prima dei rigori della quaresima) ma anche per attenuare gli scontri sociali.

Le mascherate ed i costumi garantendo l’anonimato autorizzavano la derisione della nobiltà e dell’autorità con la scusante della burla carnevalesca permettendo così lo sfogo dei malcontenti fra i cittadini.

La maschera trasformava la persona che assumeva le sembianze e gli atteggiamenti del personaggio d’ispirazione celando la vera identità ragion per cui ci si salutava anche solo con un Buongiorno signora maschera incontrandosi per le strade.

Venezia: curiosità e informazioni utili sul carnevale - IAWA

Come nasce l’artigianato delle maschere del carnevale di Venezia?

Il primo costume tipico veneziano è stato il Bauta che veniva indossata da uomini e donne e consisteva in una maschera bianca indossata sotto un tricorno nero con il corvo avvolto da un mantello nero.

Un altro costume tipico è la Gnaga ovvero il travestimento da donna per gli uomini mentre le donne indossavano la Moretta ovvero una maschera di velluto scuro abbinata ad eleganti vestiti raffinati.

Venezia: curiosità e informazioni utili sul carnevale - IAWA

Gli eventi nel carnevale di Venezia

Fra gli eventi di questo carnevale è stata ripristinata la Festa delle Marie che si tiene il 2 febbraio, ovvero il giorno della purificazione di Maria occasione in cui si benedicono le giovani spose.

Famosissimo è il Volo dell’Angelo durante il quale dal Campanile di San Marco tramite una fune viene calato una colomba meccanica fino al Palazzo Ducale; anticamente era un’acrobata ad effettuare questa discesa ed a tutt’ora c’è la tendenza di riprendere la vecchia tradizione.


Autore dell'articolo: IAWA