Parigi romantica: come festeggiare San Valentino

Parigi è la meta tradizionale per San Valentino, la città romantica per eccellenza.

La capitale della Francia è sinonimo di amore, di fascino, bellezza e romanticismo. La città perfetta per gli innamorati.

La vostra vacanza di San Valentino 2013 potrebbe essere un evento memorabile, indimenticabile e sta a voi renderlo tale, un week-end romantico a Parigi potrebbe essere un’esperienza da condividere con il vostro partner o anche il vostro regalo per il/la partner.

Itinerari romantici a Parigi

Vi sono diversi itinerari romantici da seguire come ad esempio quello che inizia dalla Rive Gauche, il lato della Senna giovanile ed intellettuale dove molti artisti francesi hanno trovato la loro ispirazione, si prosegue verso Notre Dame nota per esser stata la leggendaria dimora del Gobbo Quasimodo che s’innamorò della bella Esmeralda ma ci fermiamo giusto per una visita all’interno perchè il nostro obiettivo si trova a destra della cattedrale ovvero dopo i giardini verso Pont St. Louis verso l’isola dove si trova la casa di Abelardo ed Eloise che qui si amarono in segreto fino alla conclusione drammatica.

Tour di San Valentino a Parigi

Si prosegue il tour con una visita al primo palazzo reale la Conciergerie dove venne reclusa prima dell’esecuzione Maria Antonietta e con una visita alla Sainte-Chapelle una bellissima chiesa gotica voluta da re Luigi IX.

Se poi per voi romanticismo è sinonimo di natura allora nel vostro tour romantico di Parigi dovrete includere una tappa al Bois de Boulogne, uno dei boschi verso la periferia, costellato di laghetti, ponticelli, sentieri e prati in cui una volta si sfidavano i rivali in amore.

E vogliamo non includere nell’itinerario la gita in battello sulla Senna al tramonto? Idem per Montmartre è una di quelle tappe inevitabili che non si possono non includere, ci si fermi in particolare a visitare la chiesa del Sacré Coeur.

Da non perdere è il museo più romantico di Parigi ovvero le musée de la vie Romantique che espone le opere del pittore Ary Scheffer e di altri artisti.

Non manca la classica passeggiata notturna sotto la scintillante Torre Eiffel naturalmente.

Autore dell'articolo: IAWA