Seychelles metà di una vacanza fantastica - IAWA

Seychelles: meta di una vacanza fantastica

Seychelles metà di una vacanza fantastica - IAWA

Seychelles: è una meta molto famosa, una delle più gettonate dell’area mediorientale, si trova a largo dell’Oceano Indiano ed è composta da quattro arcipelaghi.

Quella con le alte palme che circondano le dorate spieggie e con i resort di lusso immersi nel verde spettacolo della rigogliosa natura.

E’ decisamente la destinazione ideale per i patiti della tintarella, del divertimento e per chi vuole allontanarsi dal caos e dallo stress. Se dunque decideste di visitare le Seychelles vi consigliamo di prenotare la vostra vacanza fra giugno ed agosto, il periodo estivo in cui il cielo è terso, le precipitazioni sporadiche e le temperature superano i 30 °C.


Seychelles: metà di una vacanza fantastica

Seychelles metà di una vacanza fantastica - IAWA

Stabilito il quando rimane il come raggiungere le Seychelles, dunque se decidete d’intraprendere una crociera in barca a vela verso questo splendido arcipelago sappiate che dista 1600 chilometri dal Kenya e circa 1100 dal Madagascar mentre se scegliete l’aereo dovrete sbarcare sull’isola di Mahè dove è presente l’aeroporto internazionale.

Non rimane che organizzare gli itinerari ed informarsi sul cosa vedere alle Seychelles, partiamo col dire che questo raggruppamento d’isole si divide in ventique distretti (Anse aux Pin, Anse Boileau, Anse Etoile, Anse Louis, Anse Royale, Baie Lazare, Baie Sainte Anne, Beau Vallon, Bel Air, Bel Ombre, Cascade, Glacis, Grand’ Anse, Grand’ Anse, La Digue, La Riviere Anglaise, Les Mamelles, Mont Buxton, Mont Fleuri, Plaisance, Pointe La Rue, Port Glaud, Roche Caiman, Saint Louis e Takamaka).

Seychelles metà di una vacanza fantastica - IAWA

L’isola principale è Mahè in cui si possono ammirare rari esemplari di vegetazione come l’albero medusa e concederci lunghe passeggiate in riva al mare su splendide spiagge come Beau Vallon o Anse Petite, Baie Lazare, Anse Takamaka ed Anse Lours.

Sono numerose le piccole baie riparate da visitare a bordo barca magari, in un escursione sull’acqua. E poi la fabbrica del te nel Morne Seychellois National Park ed il Parco Nazionale Marino di St Anne. La capitale di quest’isola è Victoria dove possiamo ammirare la torre dell’orologio e fare qualche acquisto nel mercato locale.

Le isolette minori

Poco distante da Mahè incontriamo altre due isole minori: Silhouette Island e Bird Island, la prima è un atollo di granito nota fra gli amanti del nuoto e dello snorkeling mentre l’altra è un atollo privato dove si praticano le immersioni e la pesca d’altura.

Ci dirigiamo verso nord quindi per incontrare Praslin, un isola nota per le sue spiagge di sabbia fine dalle sfumature bianco-rosate (citiamo ad esempio: Anse la Farine, Anse Georgette e Anse Volbert), qui il mare è circondato da scogli di granito, un panorama veramente suggestivo. Se amate lo snorkeling dirigetevi verso la barriera corallina di Curieuse Island e Saint Pierre Islet, trattasi di due isolotti formati da scogli. Da non perdere è l’escursione nella Vallée de Mai ovvero una piccola foresta tropicale.

Seychelles metà di una vacanza fantastica - IAWA

Nei pressi troviamo l’isola La Digue che non è di eccessive dimensioni quindi si può visitare semplicemente noleggiando una bici. Molto nota è la zona di Anse Source d’Argent con le sue spiagge, circondate da piantagioni, famose per le barriere coralline e gli splendidi fondali. Da non perdere una passeggiata a la Veuve Nature Reserve, una foresta di mandorli indiani.

Infine segniamo nel nostro itinerario le Isole Esterne, alcuni atolli sparsi poco popolati ma molto suggestivi come l’Atollo Aldabra composto esclusivamente di corallo e l’ isola di Assomption nota per la vegetazione selvaggia e la bellezza dei fondali.



Autore dell'articolo: IAWA